Le 6 cose che devi assolutamente sapere prima di acquistare i tuoi occhiali da vicino.

Le 6 cose che devi assolutamente sapere prima di acquistare i tuoi occhiali da vicino.

Questi sono i primissimi segni di una condizione assolutamente fisiologica che ti accompagnerà per sempre una volta passati i 40 anni di età: la presbiopia.

Ecco 6 piccole cose che devi assolutamente sapere riguardo la tua condizione.

La presbiopia è una condizione che si verifica passati i 40-45 anni di età.

Le fibre che regolano i muscoli dell’occhio cominciano a indebolirsi e quella piccola lente posta all’interno dell’occhio, chiamata cristallino, diventa più dura (in gergo tecnico, si sclerotizza).

L’effetto è che praticamente fatichi e sforzi molto il tuo sistema visivo per leggere bene da vicino.

La presbiopia è una condizione puramente fisiologica a cui nessuno può sfuggire.

Capita a tutti! Contadini e dottori, ingegneri e casalinghe…TUTTI!

Nessuno escluso.

Semplicemente i muscoli e le fibre degli occhi cominciano a perdere elasticità e non hai più quella capacità di vedere bene sia da lontano sia da vicino.

Innanzitutto stai tranquillo, non stai per diventare cieco!

I muscoli dei tuoi occhi, con il passare degli anni, diventeranno sempre meno elastici fino a circa 60 anni.

Passata questa soglia questa tua condizione, chiamata appunto presbiopia, avrà raggiunto il suo punto d’arrivo e rimarrà stabile.

Questo non vuol dire che la vista ti cambierà ogni 3 mesi, però ogni 2-3 anni devi mettere in conto di ricontrollare un po’ la situazione.

Gli occhiali da farmacia non fanno male agli occhi e non peggiorano la vista a lungo termine.

Ma nel breve termine possono darti diversi fastidi: mal di testa, visione sfuocata, lenti sempre sporche, occhi che si incrociano, eccetera…

Potrei andare avanti ma non voglio annoiarti ulteriormente su come i premontati non saranno mai una buona soluzione per te.

In questo punto cercherò di non essere troppo tecnico.

Più avanti con la presbiopia, più le lenti che devi usare sono forti.

E più le lenti sono forti e più piccolo sarà il range in cui vedrai a fuoco.

Mi spiego meglio.

A 40 anni con un’addizione di +1, hai la possibilità di vedere bene vicino vicino (cellulare e libri, per intenderci) e anche a una distanza intermedia (computer).

Range di visione nitida: da 30 centimetri a 1 metro più o meno.

A 60 anni con un’addizione di +3, hai la possibilità di vedere nitido a una sola precisa distanza, compresa circa fra i 35 e i 40 centimetri.

Devi aver capito quindi che, se all’inizio te la puoi cavare con un paio di occhiali semplici, più passa il tempo e più avrai bisogno di occhiali più strutturati.

O di più occhiali: uno per guidare, uno per guardare la tv, uno per leggere, uno per il computer…

Nonostante per molto tempo si sia creduto che gli occhiali progressivi fossero la soluzione migliore per tutti, oggi le cose sono un po’ cambiate.

Ti faccio un semplice esempio: una volta si tendeva a prescrivere occhiali così strutturati a chiunque, anche a chi doveva stare diverse ore davanti al computer per lavoro.

E se stai davanti al computer per tante ore, sei penalizzato da una lente così, tendi ad assumere posizioni scorrette con il collo e le spalle e devi faticare per trovare la messa fuoco.

Ti suggeriamo

Occhiali progressivi per guardare il computer (?)

Occhiali vs Lenti a contatto

Il Trattamento Antiriflesso

Le lenti progressive consentono di vedere nitido a tutte le distanze

I nostri brand

A Scuola
di Occhiali

Optifit

ABC
Lenti a contatto